Chiang Mai

COSA VEDERE E FARE A CHIANG MAI

Monumento da Vedere a chiang mai

Chi va in Thailandia non dovrebbe mancare di visitare Chiang Mai.

Questa antica città medievale adagiata sulle montagne a Nord del Paese, fonde perfettamente, anche a detta dei viaggiatori più esigenti, tradizione e modernità: le vestigia del passato, che la videro un fiorente centro urbano e religioso, sono ancora perfettamente visibili, mentre la fitta rete di strutture ricettive ed una viabilità tutto sommato accettabile, la rendono idonea a soggiorni anche mediamente lunghi.

Chiang Mai non è città nella quale sia possibile annoiarsi: che abbiate a disposizione solo un paio di giorni o che, invece, possiate restare per qualche settimana, le cose che vale la pena vedere, e che non dimenticherete, non sono poche, così come quelle da fare.

TOUR CONSIGLIATI

 

COSE DA VEDERE

Come premesso, Chiang Mai ha il pregio di conservare tanto del suo secolare passato e, al tempo stesso, di affiancare ad esso un presente tangibile e vivace, un mix di grande fascino, che rende questo luogo uno dei più interessanti della Thailandia.

Per un tour divertente ed istruttivo, vi consigliamo di vedere:

  •  Centro storico. Anche se notevolmente allargatasi e cresciuta in tempi recenti, il centro storico di Chiang Mai continua a spiccare e ad essere il cuore pulsante della città. Esso è delineato da un fosso e da vecchie mura che furono costruite per difendersi dall’attacco dei Birmani. È qui che trovano sede i templi buddisti, vero tesoro architettonico, storico e spirituale del luogo; ve ne sono più di 300, alcuni dei quali davvero imperdibili come quello, famosissimo, di Wat Phra Singh. Avrete in tal modo la possibilità di entrare in contatto con l’essenza stessa, passata, presente e probabilmente futura, di Chiang Mai, pervasa da un’atmosfera mistica e quasi surreale che non lascia indifferenti.
  • Wat Chedi Luang. Uno dei templi più importanti e belli della città, sede fino al ‘400 del preziosissimo Buddha di Smeraldo che oggi si trova a Bangkok.
  • Doi Inthanon. È il nome del Parco Nazionale, lo stesso in cui si trova la montagna più alta di tutta la Thailandia, un posto bellissimo dal punto di vista naturalistico. Il modo più pratico e comodo per visitarlo è noleggiare una moto (il costo, all’incirca, va dai 200 baths al giorno in su), ma poi vale la pena esplorarne ogni angolo camminando. Nelle cascate ghiacciate, con molta attenzione, è possibile fare il bagno.
  • Doi Suthep. È la montagna sacra situata a poca distanza da Chiang Mai, celebre soprattutto per la presenza del tempio Wat Phra That Doi Suthep. Per arrivare in cima, meglio saperlo subito, bisogna salire un bel numero di gradini, una fatica però ampiamente ricompensata non solo dalla magnifica veduta di cui è possibile godere una volta giunti, ma anche dall’atmosfera suggestiva e quasi magica che lo pervade e che è possibile assaporare.
  • Dintorni. Un altro degli aspetti positivi di Chiang Mai è che anche i suoi dintorni sono meritevoli di essere visitati. Vale la pena segnalare la città di Chiang Rai, famosa per il tempio bianco e per il mercato che si tiene di notte e Pai, una sorta di villaggio hippie decisamente caratteristico e fuori dal comune.
  • Loy Krathong. Il Loy Krathong è una grande festa che si celebra ogni anno in Thailandia nella notte di luna piena del calendario lunare thailandese, che quasi sempre cade nella seconda metà di Novembre. In questa occasione la gente crea piccole zattere e le fa galleggiare sui fiumi fra spettacoli pirotecnici di notevole bellezza. Se vi trovate in Thailandia proprio nel periodo del Loy Krathong, sappiate che a Chiang Mai i festeggiamenti raggiungono il massimo ed avere la possibilità di parteciparvi almeno una volta nella vita, lascerà di certo un ricordo di viaggio indelebile. Qui la festa avvolge interamente la città di luci, colori ed allegria, creando un’atmosfera da sogno

COSA FARE

Viaggiare significa soprattutto conoscere ed esplorare nuovi mondi, spesso anche molto lontani dal nostro, in ogni loro aspetto; la Thailandia, e in particolare Chiang Mai, offre tanto in tal senso al visitatore, che scoprirà non solo una località ricca di storia e di tradizioni, ma anche una terra animata dalla vivacità dei suoi abitanti e dal fervore di numerose attività e passioni.

A Chiang Mai infatti, non c’è soltanto molto da vedere, ma anche da fare:

  • Mercatini e shopping. Chi ama mercatini e bancarelle troverà a Chiang Mai un vero e proprio paradiso. Il clou si svolge la domenica con l’allestimento del Sunday Walking Street, un grande mercato in cui è possibile acquistare praticamente di tutto, dall’abbigliamento ai souvenirs, dagli oggetti di artigianato locale ai generi alimentari. Ampio e comodo l’orario, che va dalle 16.00 alle 24. E negli altri giorni potrai sempre consolarti, si fa per dire, con il mercato pomeridiano e serale e con il celebre Night Market, il mercato notturno, anch’esso ricco di articoli e novità. In pratica, a Chiang Mai il mercato non finisce mai e ve ne è uno ogni giorno della settimana.
  • Corso di cucina thailandese. Questa è una delle esperienze che maggiormente apprezzano gli appassionati di cucina, che a Chiang Mai hanno la possibilità di seguire un corso di cucina thailandese in una delle tante scuole disseminate nella parte vecchia della città. Chi l’ha provato afferma che sia molto divertente scoprire i segreti per preparare ottimi piatti thai e poterli mangiare!
  • Divertimento. Chiang Mai, grazie al continuo afflusso di turisti e al fatto che alcuni di essi si siano trasferiti a vivere qui, si è adeguata alle loro esigenze e in parte “occidentalizzata”, attrezzandosi nella creazione di attività apprese da altre culture. Per questo vi si possono trovare numerosi bar e locali notturni non molto differenti dai nostri, nei quali è possibile consumare bibite, caffè e spuntini, ma anche ascoltare musica dal vivo e ballare fino alle prime luci dell’alba.
  • Escursioni. Gli amanti della natura non hanno che da sbizzarrirsi a Chiang Mai cimentandosi in escursioni che li portino a scoprirne le bellezze che la circondano. Il consiglio è quello di noleggiare una macchina o una moto e percorrere il Samoeng Loop, un circuito lungo circa 100 chilometri che attraversa le montagne che circondano la città. E poi ancora giardini botanici, cascate, piccoli villaggi, templi, il Gran Canyon…nei dintorni di Chiang Mai le sorprese sembrano non avere fine.
  • Trekking. Molti dei trekking più belli della Thailandia hanno base a Chiang Mai.
  • Cucina. Poiché conoscere un luogo vuol dire anche impararne le abitudini e provarle, il nostro consiglio se vi trovate a Chiang Mai è quello di mangiare come fanno i suoi abitanti, ovvero per strada. Noterete immediatamente, appena arrivati, la presenza in ogni angolo di strada di carretti dotati di bombole del gas che cucinano di tutto dalla mattina alla sera, tanto che il profumo del cibo, qui, è praticamente parte integrante della città. Il primo vantaggio?

Quello di poter mangiare ogni volta che si ha fame preparazioni squisite a prezzi, per noi, stracciati (il cambio euro/baths è estremamente conveniente). Questo significa che involtini primavera, spiedini di pollo o maiale, noodles, zuppe, frutti di mare, gelati, pankake e quant’altro, si possono avere anche per pochi centesimi. Un motivo in più per non lasciarsi sfuggire nulla della rinomata gastronomia thailandese.