Luoghi consigliati

La Thailandia ha tantissimo da offrire ai visitatori più attenti. Il Paese è abbastanza vasto e, soprattutto durante soggiorni brevi, è difficile riuscire a vedere tutto. Ecco 5 mete che dovete assolutamente visitare durante il vostro viaggio in Thailandia per assaporare al meglio il Paese e la sua cultura.

La capitale Bangkok. Bangkok è la città più famosa della Thailandia nonché la Capitale del Paese. Frenetica, trafficata e caotica, la città non manca di certo di fascino ed attrattive. Gli amanti del mare possono fare un tuffo e prendere il sole a Ko Samet, l’isola più vicina alla Capitale. Gli appassionati di storia e cultura possono perdersi nelle sue strade e nei suoi musei. Per chi è a caccia di esotismo e tradizioni antiche, Chinatown e Yaowarat sono il luogo perfetto da visitare. Bangkok è il Centro culturale, politico e commerciale della Thailandia, una città che negli ultimi dieci anni si è trasformata in un luogo moderno. Con oltre 400 templi buddisti, con i suoi magnifici palazzi ed edifici decorati condiversi stili architettonici, la città offre ai visitatori numerose attrattive culturali e tantissimi divertimenti. Fra i punti di interessi ricordiamo: il Wat Arun (Tempio dell’Aurora), il Palazzo Reale, il Tempio Phra Kaeow, il Tempio Mahathat, il tempio Wat Trimit, il Wat Po, il complesso dei palazzi Bang Pa In. Numerose sono le aree commerciali, come il mercato notturno di Pahtphong, i negozi di Sukhumvit e Silom.

Bangkok tramonto

Foto CC-BY-SA di Diliff

La città storica di Ayutthaya. Ayutthaya si trova a circa 70 km da Bangkok ed è una delle mete preferite dai turisti che raggiungono la Thailandia. Il Parco storico di Ayutthaya è inserito nella lista dei Patrimoni dell’Umanità protetti dall’Unesco. Noi vi consigliamo di fare un giro sui famosi Tuk-tuk, mezzi di trasporto tradizionali thailandesi: i tour in Tuk-tuk di Ayutthaya sono tra i più divertenti della Thailandia. Si trova a circa un’ora di auto da BAngkok ed è stata la capitale di un grande e ricchissimo impero per oltre 400 anni dal 1351. Vi si trovano numerosi templi: Wat Phraram, probabilmente il tempio più antico  della città, Wat Ratchaburana, Wat Scri Samphetl, Wat Yai Chai Mongkhon. Saccheggiata e data alle fiamme dagli invasori birmani del XVIII secolo, le rovine di Ayutthaya rimangono un ricordo di quella che veniva considerata la più bella città dell’Oriente e sono considerate patrimonio dell’Umanità riconosciuto dall’Unesco.

Wat Yai Chai Mongkhon Ayutthaya

Foto CC-BY-SA di Norbert Nagel

Le isole Koh Samui e Koh Pha-Ngan. Questi due atolli paradisiaci possono essere visitati nello stesso giorno, dato che si trovano a circa mezz’ora di barca l’uno dall’altro. Koh Pha-Ngan, in particolare, è noto perché qui si tiene il famoso Full Moon Party.

Phuket

Phuket si trova a quasi 900 km a sud di Bangkok ed è l’isola più grande del Paese con spiagge di sabbia bianca, rocce calcaree, ampie e tranquille baie e rigogliose foreste. L’ospitalità varia da alberghi lussuosi a semplici bungalow, mentre per il tempo libero sono disponibili sport acquatici, pesca subacquea, golf, trattamenti in spa ed eccellenti ristoranti. La più alta concentrazione di resort si trova a Patong Beach, che è anche centro per lo shopping e la vibrante vita notturna. A dus di Patong si trovano le spiagge di Karon e Kata.

Khao Lak

Un’ora a nord di Phumket si trova Khao Lak che, con la sua spiaggia lunga 12 km, è meta ideale per unsoffirno tranquillo nonché paradiso per gli amanti delle immersioni. Khao Lak è il punto di partenza per raggiungere i meravigliosi paradisi subacquei delle isole Similan e Surin e si trova a breve distanza da aree incontaminate dove è possibile fare trekking, rafting e safari a dorso di elefanti in mezzo alla giungla.

Koh Samui

A Sud di Bangko, Koh Samui è uno dei luoghi di maggior richiamo turistico balenare del Mar Cinese Meridionale e la più grande delle isole dell’arcipelago Samui. Le spiegge e le località balneari più frequentate sono concentrate sul lato orientale e offrono opportunità di divertimento e di svago. A sud si trovano belle spiagge e baie incontaminate, mentre l’interno è ricco di bellezze naturali, con rigogliosi paesaggi, cascate e pittoreschi villaggi.

Koh Samet

A Koh Samet la natura regna incontrastata. L’isola è ricca di bellissime spiagge, un mare cristallino ed una vegetazione lussureggiante. Le coste orientale e settentrionale sono un susseguirsi di belle spiagge separate da promontori rocciosi, mentre la costa occidentale è principalmente rocciosa. Il sud dell’isola è caratterizzato da una bella barriera corallina.

Kanchanaburi e fiume Kwai

Le aspre e selvagge montagne della provincia di Kanchanaburi  segnano il confine naturale con la vicina Myanmar. Tra esotici paesaggi dominati dalla giungla scorre il leggendario fiume Kwai, teatro dei conflitti tra i giapponesi e le forze alleate durante la seconda guerra mondiale. Nel capoluogo si può visitare il ponte sul fiune Kwai, parzialmente distrutto al termine della guerra e oggi portato alla forma di un tempo.

Chiang mai e il Nord

A meno di un’ora di volo da Bangkok, la “rosa del Nord” Chiang Mai, è la più importante città del Nord dalla caratteristica architettura religiosa traboccante di antichi templi e di testimonianze culturali, una città dal fascino antico, che si può cogliere tra le strade della città vecchia, all’ombra dei templi, che risalgono alla fine del 1200, e fino al Monte Doi Suthep, dove sorge il Palazzo reale. Verso Nord, poco prima del Triangolo d’Oro, la regione montuosa dove convergono i confini di Thailandia, Laos e Myanmar, si trova la città di Chiang Rai.

Phuket

Phuket

 

Foto CC BY di Uspbart

Pattaya. La Thailandia è famosa per la sua “movida” e per i party scatenati che vanno avanti per tutto il giorno e per tutta la notte. Se dopo le gite turistiche non siete ancora stanchi e volete dedicare qualche ora al divertimento sfrenato e alla vita notturna, Pattaya è il luogo che fa per voi. Città costiera a solo 90 minuti dalla capitale, Pattaya ha la fortuna di avere il sole quasi tutto l’anno e attrae turisti da tutto il mondo in cerca di divertimento. Ofrre alberghi lussuosi, centri commerciali, quarieri vivaci ed ideali per ogni tipo di divertimento.

Il Parco Nazionale di Khao Yai. Un ultimo consiglio è dedicato agli appassionati di natura ed animali. Quello di Khao Yai è il Parco Nazionale più antico della Thailandia ed è molto apprezzato dai turisti per la presenza di una foresta pluviale selvaggia e mozzafiato.

3 Commenti

  1. Giuseppina cardillo

    Siamo un gruppo di dieci e volevamo andare in Thailandia fine luglio.

    Rispondi
  2. Roberto Ragazzi

    Il miglior periodo climatico per visitare il paese per turisti da 60 a 75 anni.

    Rispondi
  3. Roberto Ragazzi

    Paese con storia cultura e siti interessanti.

    Rispondi

Rispondi a Roberto Ragazzi Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *