3 giorni a Bangkok

Bangkok

Bangkok

Foto CC BY-SA di Diliff

La capitale thailandese offre molti motivi validi per visitarla, uno di questi è che c’è il sole tutto l’anno, poi ci sono gli affascinanti palazzi ed i templi, e anche per la presenza di alcuni dei migliori prodotti alimentari di tutta l’Asia.

A questo si aggiungano gli innumerevoli mercati diurni e notturni, e, dulcis in fundo, la cordialità della gente del posto che è  davvero senza riserve. La folla, il traffico e l’inquinamento possono apparire come elementi scoraggianti in un primo momento, ma questa metropoli tropicale di 11 milioni di persone è sicura e facile da visitare, una sorta di cornucopia urbana di odori, sapori, suoni e luoghi difficile da dimenticare.

Chi decide di visitare Bangkok e vuole vivere una vacanza da sogno sperimentando Bangkok in tutto il splendore regale dovrebbe soggiornare presso l’hotel Sukhothai Bangkok che possiede tutto il fascino del vecchio mondo, che ha una vasta scelta di ristoranti e un’ottima posizione.

Altrimenti si può optare per il Siam @ Siam Design Hotel molto cosmopolita, ma informale. Ha anche una superba posizione centrale vicino ad alcuni dei migliori negozi e ristoranti della città.

Chi vuole invede spendere poco può optare per il tranquillo ed elegante hotel Luxx XL che si trova nella lussuosa zona Lang Suan, vicino all’ambasciata britannica, con camere ampie e semplici.

Appena si arriva in questa città si dovrebbe visitare il suo lato più pittoresco che si trova lungo le rive del fiume Chao Praya. Si può fare  un giro sul battello fluviale Chao Praya Express Boat che parte da molo di Tha Thien. Si può poi visitare uno dei templi più popolari di Bangkok, Wat Po, e il suo famoso Buddha. Nel tempio si possono fare rilassanti massaggi tradizionali.

Nel pomeriggio si può fare una passeggiata attraverso i vicoli del mercato intorno al tempio e poi verso sera si può andare al Aroon Residence che vanta una posizione ideale per godersi il tramonto spettacolare sul Wat Aroon situato proprio di fronte al fiume.

Si può poi scendere lungo il fiume Memorial Bridge (Saphan Phut). Sul suo lato orientale sorge un mercato notturno tentacolare vivace fino a mezzanotte (tranne il mercoledì), vi si trovano vestiti originali, accessori moda e si serve un ottimo cibo di strada. Il mercato dei fiori vicino a Chak Phet strada prende vita dopo il tramonto e resta fino alle ore piccole.

La mattina seguente si può iniziare la giornata al Wat Pra Kaew  il tempio del Buddha di Smeraldo e il Grand Palace Complex . Nel tempio si possono ammirare murali intricati con rappresentazioni della Ramakien, interpretazione del regno del Ramayana, uno dei grandi poemi epici indù. Il palazzo, progettato dagli architetti inglesi, è un mix di Thai e stile italiano.

Incluso nel biglietto per il Grand Palace c’è l’ingresso  al Dusit Palace Park . L’attrazione principale è l’elegante Vimarnmaek Teak Mansion , il più grande edificio in teak del mondo.

Verso le 13:30 prendetevi il tempo per un pranzo tradizionale thailandese. Prendete un taxi a sud di Harmonique (22 Charoen Krung Road, Soi 34), e trovetete una casetta in legno vicino al fiume che serve un’ottima cucina tailandese.

Altrimenti potete andare a Chinatown, dove si trovano innumerevoli ristoranti che vendono prelibatezze locali.

La maggior parte dei centri commerciali di Bangkok ha la zona ristoro con piatti locali e internazionali  a prezzi ragionevoli, sono dunque ideali per le famiglie

Dopo pranzo potete fare una passeggiata nel cuore di Chinatown, lungo la Yaowarat Road. Cercate Trok Itsaranuphap, una stradina fuori dalla strada principale, piena di negozi che vendono una vasta selezione di specialità cinesi, cotte e crude. Da non perdere Wat Traimit che ospita il più grande Buddha del mondo realizzato in oro massiccio. Il museo adiacente al tempio racconta la storia della vita del Buddha.

Nel pomeriggio si può visitare Wat Traimit che è solo a pochi passi dalla storica stazione ferroviaria di Hua Lamphong. La  sera concedetevi una sontuosa cena tradizionale thailandese al The Blue Elephant

Per alcuni, nessuna visita a Bangkok sarebbe completa senza una passeggiata in una delle famigerate zone a luci rosse della città. Patpong è fiancheggiata da bar e locali dove si esibiscono gruppi che suonano pop e rock e c’è un vivace mercato notturno noto per i vestiti a buon mercato, souvenir e orologi contraffatti. Un ambiente completamente diverso, meno squallido si trova sopra il Soi 4, una corsia vivace fiancheggiata da bar, club, un pub in stile inglese e un sacco di posti a sedere all’aperto.

L’ultimo giorno si può visitare la Casa di Jim Thompson con un bellissimo giardino. Vi sono esposti i gingilli personali e mobili di uno dei residenti stranieri più enigmatici di Bangkok. L’ illustre proprietario dello spettacolare edificio in legno era una spia americana della seconda guerra mondiale e dato l’avvio dell’industria della seta in Thailandia.

Nel  negozio del museo si possono acquistare souvenir e si può anche andare a Mahboonkrong, conosciuto come MBK, uno dei più grandi centri commerciali di Bangkok, dove si possono acquistare souvenir dell’ultimo minuto, vestiti, cellulari e fotocamere, non dimenticate di portarvi a casa i tradizionali cuscini triangolari thailandesi, in vendita in molti mercati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *